Zdravka  Krpina

Zdravka Krpina (Zagabria, Croazia, 1965) è docente di lingue e letterature degli Slavi di Sud. Ha insegnato mediazione linguistica e traduzione letteraria all’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti-Pescara e ha lavorato per l’Istituto di Filologia Slava dell’Università La Sapienza di Roma e per varie istituzioni croate.
Ha curato varie pubblicazioni (Una storia allo specchio, Zoran Ferić; Il muto nodo dell’infinito, Vlado Gotovac) ed è autrice di opere letterarie (La vita di un palloncino, La bestia Tisniana; Quando lo spazio muta in parco) pubblicate in Croazia, ma anche di opere linguistiche e scientifiche di alto spessore (Compendio di lingua croata; L’Italia agli occhi dei Croati, Il processo al cardinale Stepinac. Dell’ultima opera appena pubblicata, il Lessico degli ordini religiosi maschili, la critica ha proclamato: "una delle opere cruciali della cultura non solo religiosa, ma anche nazionale croata".
Ha fondato la prima scuola parificata croata in Italia, a Roma, nel 1997, e nel 2005 l’associazione "L’Altro Adriatico" per gli scambi e collaborazione culturale tra Italia e Croazia.

 

prova