Paese Sera di mercoledý 20 maggio 2020
di Lorenzo Mercatanti

Massino Novelli, giornalista e scrittore, ci racconta la storia del bandito Pierre Carrot, Pierrot le Fou (Pierrot il pazzo in italiano), che per 40 anni ha animato le cronache francesi ed italiane, perfino quando probabilmente era già morto, vero mito e mistero, un raggio d’ombra sul secolo breve, fin nelle macerie della guerra e dell’occupazione tedesca, attraverso gli intrecci perversi tra criminalità e politica, dalla Francia di Vichy in avanti.
Un bandito sanguinario che leggeva Sputerò sulle vostre tombe di Boris Vian nella Parigi degli esistenzialisti; a lui si ispirò Jean Luc Godard per il film Il bandito delle 11, con Jean Paul Belmondo.
Lo scrittore premio Nobel Patrick Modiano rievoca in molti suoi romanzi un episodio della vita del padre, l’arresto subito nel 1943 in quanto ebreo e la sua liberazione grazie all’intervento di un ambiguo personaggio appartenente alla banda della rue Lauriston. Scrive Modiano in Riduzione di pena, «Ho sentito, quella sera, che avrebbe voluto trasmettermi la sua esperienza delle cose oscur  [...]

leggi l'articolo integrale su Paese Sera
SCHEDA LIBRO   |   Stampa   |   Segnala  |  Ufficio Stampa