Anteprima. Quando Jean Sénac scriveva ad Albert Camus e René Char
di giovedì 21 novembre 2019
Continua il progetto di Oltre Edizioni con la Collana OltreConfine, della traduzione e curatela di Jean Sénac, “il Pasolini d’Algeria”, così definito dalla critica algerina
di Paolo Melissi

Jean Sénac. Per una terra possibile

Continua il progetto di Oltre Edizioni con la Collana OltreConfine, della traduzione e curatela di Jean Sénac, “il Pasolini d’Algeria”, così definito dalla critica algerina, arrivato per la prima volta in Italia nel 2017 con la traduzione del suo unico romanzo Ritratto incompiuto del padre, anti-romanzo autobiografico, a cura di Ilaria Guidantoni, giornalista e scrittrice. Per una terra possibile si cimenta sulla traduzione della raccolta Per una terra possibile, che riunisce testi eterogenei attraversando stagioni diverse e tematiche variegate della poetica di questo algerino di origine spagnola e di espressione francese: sia le poesie, sia la prima Lettera ad Albert Camus e quella al poeta René Char, sono in doppia lingua, come introduzione, note, commenti e biografia, a cura della stessa autrice. Il libro è corredato da foto in bianco e nero che accompagnano la biografia di Sénac dalla nascita al suo funerale ed impreziosito dai “talismani”, i disegni del pittore Denis Martinez, r  [...]

leggi l'articolo integrale su satisfiction.eu
SCHEDA LIBRO   |   Stampa   |   Segnala  |  Ufficio Stampa