Sulle vie della coca e dei narcotrafficanti
di lunedì 4 luglio 2016
«Coca travel - Viaggio sentimentale di un criminologo lungo le rotte dei narcos» di Silvio Ciappi

[leggi l'articolo originale su REPUBBLICA - Firenze]

NELLA mia valigia simbolica non porto un pezzo di terra, ma i miei volti, il mio regno privato che metto al riparo dal tran tran quotidiano» scrive Silvio Ciappi alla fine del un lungo viaggio che dà il titolo al suo libro: «Coca travel». Ovvero un percorso internazionale sulle rotte dei narcos realizzato dall'autore che è un criminologo e uno psicoterapeuta senese, autore di saggi come "Il vuoto dentro" o "Ritratto di una mente assassina". Il viaggio «sentimentale» lungo le rotte dei narcos, come si legge nel sottotitolo del libro pubblicato da Oltre edizioni è una miniera di episodi e personaggi. Come per esempio Justiniano uno dei fiscal, i pubblici ministeri di Calì in Colombia nel mirino dei paramilitari perché è stato fra quelli che hanno indagato per i cosiddetti "falsi positivi", cioè inermi contadini uccisi facendo credere all'opinione pubblica che appartenevano alle Farc (i guerriglieri di ispirazione comunista) «per rispett  [...]

leggi l'articolo integrale su REPUBBLICA
SCHEDA LIBRO   |   Stampa   |   Segnala  |  Ufficio Stampa