lunedě 2 luglio 2012  – ORE  18:00
*Il confine orientale* di Giorgio Federico Siboni


Incontro con l'autore su Il confine orientale
a Trieste, Libreria Internazionale “La Fenice”, via Cesare Battisti 6
Introduce Renzo Codarin, Presidente del CDM
Interviene il prof. Raoul Pupo
Organizzazione: CDM Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana e Dalmata
Con il Patrocionio di: A.N.V.G.D. - Ass. Naz. Venezia Giulia e Dalmazia - Comitato di Trieste - Comitato provinciale di Gorizia

Il confine orientale
Da Campoformio all’approdo europeo
di Giorgio Federico Siboni
Sestri Levante, Oltre edizioni, 2012, pp. 133

IL VOLUME. Dalla pace di Campoformio ai fermenti irredentisti di fine Ottocento, dalle rivendicazioni seguite alla Grande guerra sino alla politica fascista e all’esodo giuliano, il saggio approfondisce lo scenario diplomatico internazionale con le sue implicazioni – prima e dopo – la Seconda guerra mondiale per seguire (grazie a una ricca messe di riferimenti bibliografici italiani e stranieri) l’evolversi delle contese per la definizione confinaria. L’autore considera i molti aspetti endogeni ed esogeni in costante azione nell’area di riferimento, giungendo all’epoca più recente, dopo la crisi della Jugoslavia, ed esaminando i rapporti con l’Unione europea, la cooperazione interstatale e la politica culturale in atto fra Italia, Slovenia e Croazia.

L’AUTORE. Giorgio Federico Siboni è laureato cum laude in Storia dell’Età dell’illuminismo (2003), European Master’s Degree e Título de Estudios Avanzados in Storia delle istituzioni giuridiche e politiche (2004), dottore di ricerca in Società europea (2009), è archivistapaleografo diplomato (2009). Collabora con l’Università degli Studi di Milano (Cattedra di Archivistica). Senior editor del trimestrale «Coordinamento Adriatico», consigliere internazionale del periodico «Nueva Ilustración», è curatore della Collana di studi «Téxnes» per Leone Editore. Vicepresidente dell’Associazione Magna Carta Verona - Scipione Maffei, coordinatore di LiMes Club Verona (area storica), è socio ordinario della Società Storica Lombarda e della Società Italiana di Storia Militare. Ricopre il ruolo di commissario scientifico per il progetto nazionale Genesi e mutamenti delle strutture del potere territoriale in Adriatico e di delegato presso il MIUR-Gruppo di lavoro sulla storia degli esuli giuliano-dalmati. Autore di due monografie, ha pubblicato saggi e approfondimenti in Italia e all’estero. Le sue ricerche vertono in prevalenza sul XVIII secolo e sull’Età rivoluzionaria e napoleonica.

Powered by Active News

Oltre edizioni

02/07/2012  – ORE  18:00
*Il confine orientale* di Giorgio Federico Siboni
Incontro con l'autore su Il confine orientale
a Trieste, Libreria Internazionale “La Fenice”, via Cesare Battisti 6
Introduce Renzo Codarin, Presidente del CDM
Interviene il prof. Raoul Pupo" id="cover">
Organizzazione: CDM Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana e Dalmata
Con il Patrocionio di: A.N.V.G.D. - Ass. Naz. Venezia Giulia e Dalmazia - Comitato di Trieste - Comitato provinciale di Gorizia

Il confine orientale
Da Campoformio all’approdo europeo
di Giorgio Federico Siboni
Sestri Levante, Oltre edizioni, 2012, pp. 133

IL VOLUME. Dalla pace di Campoformio ai fermenti irredentisti di fine Ottocento, dalle rivendicazioni seguite alla Grande guerra sino alla politica fascista e all’esodo giuliano, il saggio approfondisce lo scenario diplomatico internazionale con le sue implicazioni – prima e dopo – la Seconda guerra mondiale per seguire (grazie a una ricca messe di riferimenti bibliografici italiani e stranieri) l’evolversi delle contese per la definizione confinaria. L’autore considera i molti aspetti endogeni ed esogeni in costante azione nell’area di riferimento, giungendo all’epoca più recente, dopo la crisi della Jugoslavia, ed esaminando i rapporti con l’Unione europea, la cooperazione interstatale e la politica culturale in atto fra Italia, Slovenia e Croazia.

L’AUTORE. Giorgio Federico Siboni è laureato cum laude in Storia dell’Età dell’illuminismo (2003), European Master’s Degree e Título de Estudios Avanzados in Storia delle istituzioni giuridiche e politiche (2004), dottore di ricerca in Società europea (2009), è archivistapaleografo diplomato (2009). Collabora con l’Università degli Studi di Milano (Cattedra di Archivistica). Senior editor del trimestrale «Coordinamento Adriatico», consigliere internazionale del periodico «Nueva Ilustración», è curatore della Collana di studi «Téxnes» per Leone Editore. Vicepresidente dell’Associazione Magna Carta Verona - Scipione Maffei, coordinatore di LiMes Club Verona (area storica), è socio ordinario della Società Storica Lombarda e della Società Italiana di Storia Militare. Ricopre il ruolo di commissario scientifico per il progetto nazionale Genesi e mutamenti delle strutture del potere territoriale in Adriatico e di delegato presso il MIUR-Gruppo di lavoro sulla storia degli esuli giuliano-dalmati. Autore di due monografie, ha pubblicato saggi e approfondimenti in Italia e all’estero. Le sue ricerche vertono in prevalenza sul XVIII secolo e sull’Età rivoluzionaria e napoleonica.

Powered by Active News

Oltre edizioni