venerdě 31 agosto 2012  – ORE  21:15
Incontro su 'Costruirono i primi templi' di Klaus Schmidt


Incontro con Roberto Maggi
a La Spezia (Ge), Castello San Giorgio
Quella di Gobekli Tepe si può definire la più importante scoperta archeologica del nuovo secolo. Il prof. Klaus Schmidt, direttore degli scavi, l'ha descritta nel suo libro: un grande santuario, con centinaia di stele antropomorfe alte fino a 5 metri, straordinariamente istoriate con animali totemici e racconti geroglifici, datato quasi 12.000 anni fa.

Roberto Maggi nel 1975 ha conseguito la Laurea in Lettere presso l'Università di Genova e si è perfezionato in Archeologia Preistorica. Dal 1980 è Archeologo nei ruoli del Ministero per i beni e le attività culturali.
Ha partecipato a missioni archeologiche in Libia, Oman, Croazia, Sarawi,ed è stato relatore o correlatore di tesi di laurea e di dottorato presso le Università di Genova, Londra, Milano, Padova, Pisa, Trieste.
Docente a contratto di Ecologia Preistorica all'Università di Genova dal 2000 al 2006, ha condotto oltre 30 ricerche archeologiche in Italia e all’estero e ha tenuto conferenze e lezioni universitarie in italiano ed in inglese in Italia ed in Inghilterra.
Al suo attivo risultano: oltre cinquanta interventi in congressi scientifici nazionali o internazionali, in Italia e all’estero, con presentazione di relazioni o comunicazioni pubblicate; oltre sessanta interventi, tra seminari, lezioni e conferenze, per scuole di vario ordine e grado, corsi di aggiornamento per insegnati, istituti di cultura.
E' responsabile della collana *passato remoto* di OLTRE edizioni

Oltre edizioni

31/08/2012  – ORE  21:15
Incontro su 'Costruirono i primi templi' di Klaus Schmidt
Incontro con Roberto Maggi
a La Spezia (Ge), Castello San Giorgio" id="cover">
Quella di Gobekli Tepe si può definire la più importante scoperta archeologica del nuovo secolo. Il prof. Klaus Schmidt, direttore degli scavi, l'ha descritta nel suo libro: un grande santuario, con centinaia di stele antropomorfe alte fino a 5 metri, straordinariamente istoriate con animali totemici e racconti geroglifici, datato quasi 12.000 anni fa.

Roberto Maggi nel 1975 ha conseguito la Laurea in Lettere presso l'Università di Genova e si è perfezionato in Archeologia Preistorica. Dal 1980 è Archeologo nei ruoli del Ministero per i beni e le attività culturali.
Ha partecipato a missioni archeologiche in Libia, Oman, Croazia, Sarawi,ed è stato relatore o correlatore di tesi di laurea e di dottorato presso le Università di Genova, Londra, Milano, Padova, Pisa, Trieste.
Docente a contratto di Ecologia Preistorica all'Università di Genova dal 2000 al 2006, ha condotto oltre 30 ricerche archeologiche in Italia e all’estero e ha tenuto conferenze e lezioni universitarie in italiano ed in inglese in Italia ed in Inghilterra.
Al suo attivo risultano: oltre cinquanta interventi in congressi scientifici nazionali o internazionali, in Italia e all’estero, con presentazione di relazioni o comunicazioni pubblicate; oltre sessanta interventi, tra seminari, lezioni e conferenze, per scuole di vario ordine e grado, corsi di aggiornamento per insegnati, istituti di cultura.
E' responsabile della collana *passato remoto* di OLTRE edizioni

Oltre edizioni