AA.VV.
Gli scrittori italiani e l'Europa
ATTI DEL CONVEGNO INTERNAZIONALE DI STUDI
Genova, 26-27 novembre 2015


a cura di Francesco De Nicola  

È cominciata probabilmente con la nascita del regno d’Italia una nuova e meno occasionale dimensione europea della nostra cultura che, uscendo da una tradizione secolare di discendenza classica ormai inerte e stereotipata, si apriva con crescente interesse a quanto accadeva al di là dei nostri confini. Così nel Convegno “Gli scrittori italiani e l’Europa”, dopo l’iniziale relazione di Elvio Guagnini volta ad accertare il peso di alcune riviste tra Settecento e primo Novecento nel favorire in Italia una dimensione culturale europea, siamo partiti proprio dai soggiorni all’estero di alcuni nostri scrittori all’inizio del Novecento (a Parigi si erano trovati Soffici, Ragazzoni e d’Annunzio sui quali hanno relazionato rispettivamente Francesca Sensini, Ermanno Paccagnini e Anita Ginella, mentre in Svizzera era stato Dino Campana come ha riferito Renato Martinoni), per passare poi alla presenza di personaggi stranieri in libri italiani (i soldati tedeschi in Calvino e Fenoglio e i personaggi andalusi nei romanzi di Elsa Morante sui quali hanno riferito rispettivamente Bodo Guthmüller e Victoriano Peña Sànchez), per ricordare quindi la funzione della poesia (nel caso specifico quella di Giuseppe Conte, intervistato da Stefano Verdino e di Giorgio Caproni proposto da Maria Teresa Caprile) come veicolo di conoscenza del nostro Paese fuori dei confini nazionali, senza trascurare la componente storico-politica del concetto moderno di Europa sul quale si è soffermato Edoardo Pusillo. Questo Convegno, i cui Atti sono qui raccolti, ha dunque rappresentato un’occasione di verifica, condotta quasi esclusivamente sui testi, del processo di formazione e di definizione di una cultura formata da intrecci e spazi europei, tema sconfinato al punto che questo evento potrebbe essere il primo di una serie di volta in volta ospitata in Università di diversi Paesi del continente e doverosamente allargata a quelle altre importanti realtà culturali e letterarie europee rimaste forzatamente escluse dal Convegno genovese, ma certo necessarie per disegnare una mappa esauriente del tema proposto. (dalla Prefazione di Francesco De Nicola)


Ufficio Stampa Rassegna Stampa Foreign Rights
Ufficio Stampa Rassegna Stampa Foreign Rights
Pubblicato il 24/04/2017
pagine: 238
formato: cm. 14 x 21
copertina: softback — brossura
collana: L'OROLOGIO DI MNEMOSINE
genere: Narrativa italiana
tag: #libri #books #lettura #letteratura #saggi
ISBN: 9788899415327

Prezzo di copertina € 18.00
Prezzo promozionale € 17.10

acquista nelle nostre librerie on line

Fenice Bookstore

acquista nelle nostre librerie on line

Fenice Bookstore