Telemaco  Signorini

Il fiorentino Telemaco Signorini (1835-1901) è stato certamente uno di massimi rappresentanti della pittura macchiaiola e una delle più interessanti personalità dell’arte europea dell’Ottocento. In gioventù viaggiò attraverso l’Europa recandosi in Francia, Inghilterra e Svizzera, con occhi sempre ben aperti sulle novità internazionali. Nei suoi quadri, spesso di una poesia struggente, tratta soggetti umili, prediligendo per i paesaggi l’asciutta bellezza delle città e delle campagne toscane che, come Corot, sa trasformare in paradigmi di universale contemplazione del creato.