Gli Amanti dei Libri di martedý 11 agosto 2020
di Nicola Vacca

C’è un paesaggio interiore con figure nella poesia di Danila Boggiano. Sfogliando Sibille, il nuovo libro della poetessa ligure, troviamo rappresentato un mondo tutto al femminile in cui il mito incontra la realtà e la letteratura incontra la vita.
Massimo Bacigalupo nella prefazione scrive: «Comunque queste donne di mito e storia parlano ancora oggi, sopravvivono, nelle parole che gli offre Danila Boggiano. È una storia di persistenza felice, di un aiuto a pensare se stessi e il mondo, che viene dalle Sibille e viene dal poeta trasmesso a altri».
La poesia è donna nei versi della poetessa. La lingua è spoglia e con le straordinarie intuizioni della brevità, Danila Boggiano entra nel territorio del mito dove incontra Calipso, Anemos, Penelope, Didone, Euridice, Psiche.
Di parola in parola, di verso in verso, di sillaba in sillaba, la poetessa si avventura nel mondo complesso della letteratura femminile dove incontra quelle donne fatali che con la penna sono diventate Sibille da leggere e da amare.
Sibilla Aleramo, Frida Khalo, Milena Jesenská, ma anche Albertine della Recherche, Claris  [...]

leggi l'articolo integrale su Gli Amanti dei Libri
SCHEDA LIBRO   |   Stampa   |   Segnala  |  Ufficio Stampa