'Il vizio del diavolo' di Enrico Luceri [ALlibri]
ThrillerNord di venerdì 14 febbraio 2020
Un’orfana, un collegio, un forte temporale che danneggia le comunicazioni, un prete e due suore sono gli abitanti presenti nell’ala del palazzo che è rimasta aperta durante le feste, pochi giorni a Natale, una leggenda macabra sull’edificio che narra di consanguinei senza eredi e omicidi misteriosi.
di Marianna Di Felice

Un’orfana, un collegio, un forte temporale che danneggia le comunicazioni, un prete e due suore sono gli abitanti presenti nell’ala del palazzo che è rimasta aperta durante le feste, pochi giorni a Natale, una leggenda macabra sull’edificio che narra di consanguinei senza eredi e omicidi misteriosi. Tutti questi ingredienti creano una storia perfetta per far rimanere nell’inquietudine il lettore dall’inizio alla fine. L’autore omaggia con alcune scene descritte nel libro il cinema di Pupi Avati, ma il lettore può riconoscere nella narrazione delle immagini uscite fuori dai libri della Christie e dal telefilm L’ispettore Barnaby. Sembra infatti di vederlo, mentre si legge, un temporale burrascoso nella brughiera inglese dove le case sono isolate perché distanti sia dal centro città sia da altre case e all’improvviso arriva qualcuno che inizierà ad investigare mantenendo un’aria enigmatica. La visione della storia è vivida nel lettore che immagina in modo nitido tutto ciò che legge. Un giallo che contiene tracce di noir per il mistero che confonde come una densa nebbia e di horror  [...]

leggi l'articolo integrale su ThrillerNord
SCHEDA LIBRO   |   Stampa   |   Segnala  |  Ufficio Stampa